Un punto che serve a poco……

Utile a ben poco il punto con il quale torniamo a casa da Siracusa, vero ci fa guadagnare una posizione in classifica data la sconfitta da zero punti rimediata dal CUS CATANIA ma ci fa rimanere in una posizione alquanto scomoda dato che il GP CARLENTINI , che ci precede direttamente in classifica, con la vittoria per 3-2 sull’Aurora Siracusa ci precede adesso di cinque punti ma cosa ancor più allarmante le squadre che ci seguo in classifica sono  tutte squadre in crescita ed alcune di loro si stanno facendo sotto con il punteggio in modo preoccupante.

Due le valutazioni da fare sulla gara:

  1. Non possiamo continuare ad aspettare l’azione “buona” per fare punti perchè mentre noi attendiamo, l’avversario non aspetta…. dobbiamo necessariamente riuscire a sfruttare al meglio anche le cosìddette palle ” sporche” quelle cioè frutto di una ricezione non perfetta  o di una alzata staccata da rete.
  2. Dobbiamo avere dei tempi di reazione molto più veloci, se l’avversario, come successo in quel di Siracusa, cambia faccia tra un set e l’altro dobbiamo essere in grado di adattarci al suo cambiamento il più velocemente possibile, dobbiamo trovare le contro misure prima che scappi troppo avanti per poter recuperare.

La pallavolo è uno sport di situazione e bisogna avere la mente pronta a cambiare se si voglio ottenere risultati.

Detto questo passiamo all’analisi della gara, primo set dominato dalla compagine bianco/azzurra che si impone con il netto punteggio di 25-13. Nei successivi due set ci facciamo sorprendere dalla, prevedibilissima, reazione delle avversarie che con l’innesto di un paio di giocatrici e con un cambio netto di mentalità cambiano radicalmente faccia e si impongono con i parziali di 16-25 e 17-25.

Nel quarto set finalmente riusciamo a reagire ed a trovare le giuste contro misure al nuovo gioco delle Aretusee e infatti ci aggiudichiamo il parziale per 25-18.

Nel tie-break iniziano forte le avversarie che si portano avanti 5-2, pian piano riusciamo a ricominciare a macinare gioco ed al secondo parziale passiamo in vantaggio 9-10 come anche nel terzo 11-12 ma a questo punto uno dei frequenti nostri cali inchioda il nostro punteggio e consente alle padrone di casa di imporsi per 15-12.

Top score: Cappello e Barrera 18 punti; Zisa 6; Cunsolo 5; Campo, Borchio e Piazza 2

La prossima partita ci vedrà opposti in casa alla Planet Roomy Lombardo fanalino di coda della classifica ma comunque una partita che sottovalutare potrebbe rivelarsi un fatale errore in primis perchè abbiamo necessità di punti e del bottino pieno per di più , come altresì di una prestazione convincente che può essere frutto solo di una settimana di intenso lavoro in palestra e di una “mentalità vincente” che forse ha un po latitato nelle nostre ultime prestazioni.

Addetto Stampa

 

You May Also Like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.