Sconfitta agrodolce

Jobbing vs Antares 2-3 (13-25 25-10 18-25 25-23 12-15)

La Jobbing Centre ASD Libertas Volley rimedia la prima  sconfitta casalinga per 3 set a 2 contro l’Antares Ragusa, nonostante l’incitamento dei numerosi tifosi accorsi a sostenerla. La partita inizia con le ragazze di casa, contratte e fallose, che costano la perdita del primo set per 25-13. Il secondo set inizia in maniera totalmente diversa, con le atlete della Libertas, motivate e vogliose di riscatto, mostrando un ottimo gioco che manda in tilt le avversarie che si arrendono sul 25-10. Il terzo vede un inizio contrassegnato da errori banali delle locali che danno un vantaggio di 5 punti all’Antares che la Libertas non riesce più a recuperare, nonostante un buon gioco, il set finisce 25-18 per le ragazze di coach Campo. Vogliose di vincere e fare bene davanti al proprio pubblico le ragazze del presidente Azzaro, giocano bene fino al 21-16, dove una piccolo calo di concentrazione, da vita ad un finale adrenalinico di set che si conclude sul 25-23 per la Jobbing. Si arriva così al 5 set che si sviluppa punto a punto, ma due errori di troppo in battuta, regalano il set alle ospiti che vincono 15-12 il parziale e 3-2 il match. C’è delusione tra i tifosi e le ragazze che escono comunque tra gli applausi del pubblico, che ha apprezzato la prova caratteriale delle atlete di casa. Il coach Guinicelli ha così commentato a fine partita: “Sono soddisfatto per la reazione caratteriale della squadra dopo il blackout siracusano, non era facile anche a causa di assenze importanti. Infatti poco prima della partita il libero titolare Federica Iozzia ci ha comunicato di non poter essere presente a causa dell’influenza e lo stesso per la centrale Eliana Brancato. Così in campo ha giocato la giovanissima Gloria Puglisi, classe 2002, che ha mostrato di essere pronta alla chiamata disputando un bel match. Altrettanto dicasi di Natasha Robusti, titolare al centro, che si è dovuta confrontare con avversarie più forti. Ottima la prova anche di Stefania Cascone, alla sua prima volta come titolare in D. Sicuramente con più attenzione, era possibile centrare la vittoria, ma il merito ed il plauso va all’avversario, che è stato più preciso e meno falloso”. La pausa natalizia, sarà utile per la squadra per lavorare sugli errori e poter ripartire alla grande, in vista dei prossimi impegni firmati 2016.

You May Also Like